Know Before You Go: Informati prima di partire

Aggiornamento: 02/12/2021

Informazioni per i visitatori in viaggio in Gran Bretagna e Irlanda del Nord

Il Regno Unito applica un sistema a due livelli per i viaggi internazionali: una “lista rossa” di paesi e territori e una lista “resto del mondo”. Le normative che i visitatori devono rispettare dipende dal fatto che si qualificano o meno come completamente vaccinati secondo le regole per i viaggi nel Regno Unito.

Ci sono regole diverse se i passeggeri provengono da un paese o territorio della lista rossa nei 10 giorni antecedenti il loro arrivo nel Regno Unito. Le regole della lista rossa si applicano sia che i viaggiatori siano completamente vaccinati o meno.

Si prega di consultare il prospetto qui sotto per ulteriori informazioni sui viaggi internazionali. Per ulteriori informazioni su ogni nazione, consigliamo di visitare i seguenti link di ogni nazione:

Aggiornamento sui viaggi internazionali per il Regno Unito dal 28 novembre

Da domenica 28 novembre, dieci paesi sono ora sulla lista rossa per Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord. La lista rossa completa dei paesi e territori può essere consultata per ciascuna delle nazioni qui sotto:

Inghilterra

Scozia

Galles

Irlanda del Nord

I visitatori in arrivo in Inghilterra da paesi della lista rossa sono tenuti a prenotare e pagare una struttura/hotel per la quarantena di dieci giorni approvata dal governo .

Il governo Britannico rivedrà la lista rossa ogni tre settimane e imporrà delle restrizioni se ce ne sarà bisogno a tutela della salute pubblica.

Più di 135 paesi e territori sono coperti dalla politica di vaccinazione in entrata. Maggiori informazioni, compresa la lista completa dei paesi e territori coperti, possono essere consultate nella guida a come certificare la propria vaccinazione.

I visitatori che sono stati in un paese della lista rossa nei 10 giorni prima del loro arrivo nel Regno Unito dovranno stare in quarantena in un hotel approvato per 10 giorni .

Consulta gli annunci dei paesi per:

Inghilterra

Scozia

Galles

Irlanda del Nord

Test Covid-19  per viaggi in UK

Aggiornamento sui test COVID-19 per gli arrivi in UK dal 28 novembre

I visitatori che viaggiano nel Regno Unito dall’estero devono fare un test PCR dopo il loro arrivo e devono autoisolarsi fino a quando non ottengono un risultato negativo, anche se sono completamente vaccinati. I visitatori possono fare il test in qualsiasi momento dopo il loro arrivo e al più tardi prima della fine del secondo giorno. Il giorno del loro arrivo è il giorno 0. Questi test devono essere prenotati prima del viaggio e sono disponibili presso fornitori privati. I test a flusso laterale non saranno più accettati. I visitatori devono continuare a isolarsi nel luogo in cui soggiornano finché non riceveranno un risultato negativo. Per coloro che risultino positivi, dovranno isolarsi per 10 giorni.

Coloro che visitano il Regno Unito per meno di 2 giorni devono comunque prenotare e pagare per un test COVID-19 del secondo giorno. I visitatori devono isolarsi fino a quando non ricevono un test PCR COVID-19 negativo al secondo giorno, o fino a quando non lasciano il Regno Unito, a seconda di quale dei due eventi si verifica per primo.

Per informazioni sulle regole di autoisolamento per i viaggiatori che sono stati vaccinati all’estero, consultare il paragrafo a fondo pagina.

Si prega di notare che se un visitatore è entrato in contatto con qualcuno che potrebbe essere stato infettato dalla variante Omicron, deve autoisolarsi per 10 giorni, indipendentemente dalla sua età o dallo stato di vaccinazione.

 Viaggiatori dai paesi non della lista rossa nel Regno Unito se completamente vaccinati

 Prima che i visitatori si rechino nel Regno Unito devono

prenotare e pagare un test COVID-19 del 2° giorno – da effettuare dopo l’arrivo nel Regno Unito

compilare un modulo di localizzazione dei passeggeri da compilare nelle 48 ore precedenti l’arrivo nel Regno Unito

I visitatori dovranno inserire il loro numero di riferimento per la prenotazione del test COVID-19 nel loro modulo di localizzazione dei passeggeri.

Dopo il loro arrivo nel Regno Unito, i visitatori devono sostenere un test COVID-19 entro il secondo giorno.

Devono prenotare questo test prima di partire.

Se i visitatori rimarranno nel Regno Unito per meno di 2 giorni, dovranno comunque prenotare e pagare il test COVID-19 del secondo giorno. Hanno solo bisogno di fare il test se sono ancora nel Regno Unito il giorno 2.

Viaggiare da paesi non compresi nella lista rossa se non completamente vaccinati

 I passeggeri che non si qualificano secondo le regole della vaccinazione completa, sono parzialmente vaccinati o non vaccinati devono seguire queste regole. Prima di recarsi nel Regno Unito, devono:

  • fare un test COVID-19 prima della partenza – da fare nei 3 giorni prima del viaggio nel Regno Unito
  • prenotare e pagare i test COVID-19 del 2° e 8° giorno – da effettuare dopo l’arrivo nel Regno Unito
  • completare il loro modulo di localizzazione dei passeggeri – in qualsiasi momento nelle 48 ore prima del loro arrivo nel Regno Unito.

Dopo il loro arrivo nel Regno Unito, devono

  • fare la quarantena a casa o nel luogo in cui soggiornano per 10 giorni
  • fare un test COVID-19 il giorno 2 o prima e il giorno 8 o dopo

In Inghilterra, la quarantena può essere terminata in anticipo se hanno pagato per un test COVID-19 privato attraverso lo schema Test to Release.

Viaggi nel Regno Unito da paesi della lista rossa

I passeggeri che arrivano nel Regno Unito devono seguire queste regole se sono completamente, parzialmente o non vaccinati. Se il passeggero è stato in un paese o territorio della lista rossa negli ultimi 10 giorni, gli sarà permesso di entrare nel Regno Unito solo se è cittadino britannico o irlandese o ha diritti di residenza nel Regno Unito.

Prima di recarsi nel Regno Unito, devono

  • fare un test COVID-19 prima della partenza – da fare nei 3 giorni prima del viaggio nel Regno Unito
  • prenotare un pacchetto hotel per la quarantena, comprensivo di 2 test COVID-19
  • compilare il modulo di localizzazione dei passeggeri – in qualsiasi momento nelle 48 ore precedenti il loro arrivo nel Regno Unito.

Quando arrivano, devono fare la quarantena in un hotel gestito, compresi 2 test COVID-19.

Cosa significa completamente vaccinato quando si viaggia nel Regno Unito

Completamente vaccinati significa che i visitatori hanno avuto un corso completo di un vaccino approvato almeno 14 giorni prima del loro arrivo nel Regno Unito. Il giorno in cui hanno avuto la loro ultima dose non conta come uno dei 14 giorni.

Il vaccino deve essere somministrato sotto

  • il programma di vaccinazione del Regno Unito
  • un programma di vaccinazione all’estero con una prova di vaccinazione approvata per i viaggi nel Regno Unito

E’ bene controllare quali vaccini sono approvati e la lista dei paesi e territori con la certificazione vaccinale approvata.

Anche se i visitatori non sono completamente vaccinati, le regole della vaccinazione completa si applicano se:

  • hanno meno di 18 anni e sono residenti nel Regno Unito o in uno dei paesi o territori con prova di vaccinazione approvata
  • partecipano a una sperimentazione approvata del vaccino COVID-19 nel Regno Unito o negli Stati Uniti (i residenti negli Stati Uniti solo per le sperimentazioni USA)

Vaccini Approvati

I visitatori devono aver fatto un ciclo completo di uno dei seguenti vaccini almeno 14 giorni prima del loro arrivo nel REGNO UNITO:

Oxford/AstraZeneca

Pfizer BioNTech

Moderna

Janssen

Le formulazioni di questi vaccini, come AstraZeneca Covishield, AstraZeneca Vaxzevria e Moderna Takeda, si qualificano anche come vaccini approvati.

Vaccini a 2 dosi

Se i visitatori sono stati vaccinati con un vaccino a 2 dosi (Moderna, Pfizer BioNTech, Oxford AstraZeneca, o una combinazione di essi), devono aver avuto entrambe le dosi per essere considerati completamente vaccinati per viaggiare nel Regno Unito.

Questo vale in tutti i casi, anche se i visitatori hanno recentemente recuperato da COVID-19 e hanno l’immunità naturale.

Coloro che hanno avuto la COVID-19 e hanno avuto solo una dose di un vaccino a 2 dosi devono seguire le regole per gli arrivi non vaccinati

Quando sono richieste 2 dosi di un vaccino per un corso completo, i visitatori possono

  • mischiare 2 diversi tipi di vaccino dalla lista di cui sopra, per esempio Oxford/AstraZeneca e Moderna
  • avere le 2 vaccinazioni sotto 2 diversi programmi approvati, per esempio Australia e Giappone, Regno Unito e USA, Francia e Canada.

Vaccini monodose

Se i visitatori hanno avuto un vaccino monodose approvato (il vaccino Janssen), sono completamente vaccinati.

 Prova dello stato di vaccinazione

I visitatori devono essere in grado di dimostrare che sono stati completamente vaccinati secondo un programma di vaccinazione e sono in possesso di una certificazione approvata.

Ci sono diversi modi per dimostrare lo stato di vaccinazione:

 Certificato vaccinale

 Se i visitatori usano un certificato di vaccinazione come prova, deve essere rilasciato da un’autorità sanitaria pubblica nazionale o statale, essere in inglese, francese o spagnolo, e includere, come minimo

Nome e cognome(i)

data di nascita

Marca e produttore del vaccino

Data di vaccinazione per ogni dose

Paese o territorio di vaccinazione e/o emittente del certificato

Se il documento dei visitatori di un ente sanitario pubblico non include tutti questi dati, devono seguire le regole dei non vaccinati. In caso contrario, potrebbe essere loro negato l’imbarco.

Se i visitatori sono completamente vaccinati negli Stati Uniti, dovranno anche dimostrare di essere residenti negli Stati Uniti.

Se i visitatori sono completamente vaccinati ma non si qualificano secondo queste regole di vaccinazione completa, devono seguire le regole dei non vaccinati.

 Bambini residenti in paesi con stato di vaccinazione approvato

 Anche i bambini sotto i 18 anni che sono residenti in paesi con status di vaccinazione approvato non hanno bisogno di quarantena o di fare il test del giorno 8.

Devono seguire le stesse regole dei bambini e dei giovani del Regno Unito, come indicato da Inghilterra, Scozia, Galles o Irlanda del Nord (a seconda del paese che stanno visitando).

Inghilterra

Scozia

Galles

Irlanda del Nord

Regole di autoisolamento per le persone che sono state vaccinate all’estero

Attuabile dal 1 dicembre 2021

Si prega di notare che se un visitatore è entrato in contatto con qualcuno che potrebbe essere stato infettato dalla variante Omicron, deve autoisolarsi per 10 giorni, indipendentemente dalla sua età o dallo stato di vaccinazione.

Quali sono le regole per i viaggiatori internazionali completamente vaccinati che vengono successivamente identificati come contatti stretti di un caso COVID-19 positivo?  

Le regole rimangono che per essere esentati dall’autoisolamento a seguito di un recente contatto ravvicinato con un positivo al COVID-19, è necessario essere:

– completamente vaccinato, con entrambi i vaccini approvati dall’MHRA e somministrati nel Regno Unito;

– di età inferiore ai 18 anni e 6 mesi;

– partecipare o aver partecipato a una sperimentazione approvata del vaccino COVID-19; o

– non in grado di farsi vaccinare per ragioni mediche.

Per ulteriori indicazioni si prega di visitare il sito web del governo britannico qui:

Cosa succede se i viaggiatori hanno avuto una dose di vaccinazione all’estero e un’altra dose nel Regno Unito – sono esentati dall’autoisolamento se entrati a stretto contatto?

Quando sono raccomandate due dosi, è necessario aver avuto entrambe le dosi di un vaccino approvato dalla MHRA somministrato nel Regno Unito per essere esentati dall’autoisolamento se si è identificati come contatto stretto di un caso positivo di COVID-19.

Un portavoce del Dipartimento per la Salute e l’Assistenza Sociale del governo britannico ha dichiarato:

“Se una persona è stata vaccinata all’estero, è tenuta ad autoisolarsi se identificata come contatto stretto di un caso positivo di COVID-19, anche se ha ricevuto un vaccino che è equivalente a un vaccino approvato dalla MHRA per l’uso nel Regno Unito.

Il nostro processo di verifica attualmente riconosce solo lo stato di vaccinazione degli individui i cui vaccini sono stati somministrati nel Regno Unito, tuttavia stiamo esaminando attivamente le opzioni che ci permettono di verificare lo stato di vaccinazione di coloro che sono stati vaccinati all’estero”.

Modulo di localizzazione del passeggero per la salute pubblica

Se i visitatori stanno visitando la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord da qualsiasi paese, devono compilare un modulo Public Health Passenger Locator Form che raccoglie le seguenti informazioni:

  • I dettagli del loro passaporto o il documento di viaggio che useranno quando arriveranno al confine del Regno Unito
  • I dettagli del loro viaggio, compresi gli orari e le date
  • L’indirizzo dove alloggeranno nel Regno Unito (se applicabile)
  • I numeri di riferimento della prenotazione per qualsiasi test COVID-19 a cui dovranno sottoporsi dopo l’arrivo nel Regno Unito
  • Il numero di fattura per la loro prenotazione in hotel per la quarantena, se ne hanno bisogno.

Il form va compilato online e inviato non prima di 48 ore dal loro arrivo in Gran Bretagna.

Dopo la compilazione del modulo

Dopo aver completato e inviato il modulo, riceveranno una email di conferma con un documento allegato. Prima di arrivare al controllo di confine è necessario:

  • Stampare il documento
  • o scaricare il documento sul tuo telefono.

Bisognerà mostrare questo documento quando si arriva in Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Gli agenti della polizia di frontiera scansioneranno il QR code nella parte superiore di questo documento per verificare che il modulo sia stato completato correttamente.

Per ulteriori informazioni, incluso cosa fare se si sviluppano sintomi di coronavirus durante il viaggio e come compilare il modulo se si viaggia con qualcuno di età inferiore ai 18 anni, visita la pagina ufficiale del governo.

We’re Good to Go

Il 26 febbraio, VisitBritain ha annunciato che le imprese turistiche del Regno Unito registrate allo schema standard industriale “We’re Good To Go” possono ora essere automaticamente rilasciate con il timbro internazionale “Safe Travels” del World Travel & Tourism Council ( WTTC).

Lo schema We’re Good To Go, lanciato l’anno scorso da VisitEngland in collaborazione con gli enti del turismo dell’Irlanda del Nord, della Scozia e del Galles, significa che le aziende possono dimostrare che stanno aderendo alle rispettive linee guida del governo e della salute pubblica, hanno effettuato una valutazione del rischio COVID-19 e verificato di avere tutti gli adempimenti richiesti in atto per accogliere i visitatori. Ora è stato riconosciuto da WTTC come conforme ai suoi protocolli globali standardizzati di salute e igiene e per il suo ruolo nel sostenere la ripresa del settore turistico del Regno Unito.

Il timbro del WTTC permette ai visitatori di riconoscere le destinazioni di tutto il mondo che hanno adottato protocolli standardizzati globali – in modo da poter sperimentare “Viaggi sicuri”.

VisitBritain sta coordinando l’emissione del timbro Safe Travels nel Regno Unito, per conto del WTTC, per le imprese registrate al suo schema We’re Good To Go, in modo che la gente possa visitarle con fiducia.

Scopri di più su visitbritain.com e ricorda di cercare il marchio sui siti web delle singole aziende quando pensi di pianificare un futuro viaggio online. La nostra mappa interattiva mostra tutte le imprese turistiche e alberghiere che hanno il marchio nel Regno Unito, permettendo ai visitatori di trovare dove è bene andare.

Per rendere le giornate dei visitatori il più piacevole possibile in futuro, li incoraggiamo a pianificare il loro viaggio in anticipo e a controllare tutte le strutture e le attrazioni importanti, mentre ci prendiamo cura dei nostri grandi spazi aperti. Per assicurarci che tutti noi stiamo facendo la nostra parte per viaggiare in modo responsabile, ecco alcuni passi generali per aiutare a rendere la pianificazione facile, quando saremo tutti in grado di viaggiare di nuovo.

Come viaggiare in modo responsabile

Quando si pianifica un viaggio, i visitatori dovrebbero controllare che le strutture importanti – come i servizi igienici e i parcheggi – siano aperti prima di partire, in modo da non essere colti alla sprovvista. Possono trovare informazioni sui servizi igienici pubblici aperti in Gran Bretagna e Irlanda del Nord su Lockdown Loo.

Se i visitatori hanno in mente di visitare un’attrazione, dovrebbero controllare online se hanno bisogno di prenotare in anticipo una fascia oraria.

I luoghi in cui è obbligatorio coprirsi il volto differiscono a seconda della nazione, e i visitatori dovrebbero seguire le indicazioni specifiche per i copri volto per l’Inghilterra, la Scozia, il Galles o l’Irlanda del Nord, a seconda del paese che stanno visitando.

Se i visitatori viaggiano in aereo, all’arrivo potrebbe essere loro richiesto di indossare una mascherina all’interno del terminal dell’aeroporto, di utilizzare il check-in online, se possibile, e di ridurre al minimo il bagaglio a mano. Saranno in vigore anche delle restrizioni per le distanze sociali, in linea con le regole specifiche di ogni nazione.

  • Per alcune nazioni rimangono in vigore ulteriori regole di distanza sociale. Si prega di consultare i siti web pertinenti per ogni nazione per ulteriori informazioni.
  • Alcuni luoghi potrebbero essere estremamente popolari, quindi i visitatori potrebbero invece pianificare di uscire dai sentieri battuti e scoprire una gemma nascosta.
  • I visitatori dovrebbero assicurarsi di avere una carta di credito; molti negozi attualmente accettano solo pagamenti senza contanti.
  • I visitatori dovrebbero lavarsi le mani regolarmente e portare con sé un disinfettante per le mani da usare quando non sono disponibili strutture pubbliche per il lavaggio delle mani.

Informazioni e consigli del governo

Per le ultime informazioni governative e i consigli specifici sui viaggi in ciascuna delle quattro nazioni, si prega di visitare:

Cosa devono fare i visitatori se pensano di avere sintomi da Coronavirus

Se i visitatori pensano di avere i sintomi del coronavirus, dovrebbero comporre il 111 per accedere alla linea di assistenza dell’NHS per un consiglio. Il numero gratuito per chiamate non d’emergenza è disponibile 24 ore al giorno. Possono trovare l’ultima guida sanitaria per ogni singola nazione sulle pagine dedicate per Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

Assistenza ospedaliera

I dipartimenti ospedalieri di incidenti e di emergenza (A&E) in Gran Bretagna forniscono cure per le vere emergenze pericolose per la vita. Se i visitatori hanno bisogno di aiuto medico o di consigli in una situazione non pericolosa per la vita, dovrebbero chiamare il 111 per accedere al servizio NHS 111.

I visitatori d’oltremare potrebbero dover pagare per le cure ospedaliere che ricevono, e tutti i visitatori sono fortemente consigliati di assicurarsi di avere un’adeguata copertura assicurativa prima di viaggiare. Qualsiasi test e trattamento per il coronavirus non comporta alcun costo.

Cosa fare in caso di emergenza

I visitatori devono chiamare il 999 in caso di emergenza per raggiungere la polizia, i vigili del fuoco e le ambulanze, così come la guardia costiera. Dovranno indicare di quale servizio hanno bisogno. Anche altri servizi come il soccorso alpino e il servizio volontario di guardia costiera della Gran Bretagna, il Royal National Lifeboat Institute, possono essere raggiunti tramite questo numero.

Le chiamate sono gratuite da qualsiasi telefono, ma dovrebbero essere effettuate solo in vere emergenze.

Polizia

Se i visitatori si perdono, dovrebbero chiedere l’assistenza di un poliziotto o di una poliziotta – sono cortesi, avvicinabili e utili. Anche i vigili urbani possono essere in grado di aiutarli con le indicazioni. Se sono stati vittime di un crimine, dovrebbero contattare la polizia chiamando il 999 o il 101 per le non emergenze.

Anche gli ufficiali di supporto della comunità di polizia lavorano a fianco della polizia e possono anche fornire consigli e indicazioni, oltre a indicazioni e altre informazioni chiave.

Viaggiare con i trasporti pubblici – maschere per il viso

Viaggiare verso e intorno alla Gran Bretagna

Viaggiare con i trasporti pubblici – maschere per il viso

L’uso delle mascherine è obbligatorio in certi ambienti, come sui trasporti pubblici e nei negozi. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare i siti web dedicati all’ Inghilterra, Scozia, Galles o Irlanda del Nord.

Visitare la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord dopo la Brexit

La Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord hanno lasciato l’UE e ci sono nuove regole per i cittadini dell’UE, del SEE e della Svizzera che desiderano visitarci. Scopri cosa devono sapere i visitatori che visitano il Regno Unito dall’UE, dal SEE o dalla Svizzera o controlla il sito ufficiale del Governo . Ci saranno anche nuove regole se desiderano lavorare e studiare in Gran Bretagna e Irlanda del Nord, come parte di un nuovo sistema di immigrazione a punti per i cittadini dell’UE . Se i visitatori desiderano ulteriori informazioni, dovrebbero visitare gov.uk per saperne di più.